Effetto Solaro

Esiste un tempo per ogni cosa e per ogni tessuto vi è un’influenza stagionale che ne regola usi e virtù. C’è un tempo per il tweed; un tempo per il seersucker; un tempo per lino; un tempo per il SolaroEd è proprio su quest’ultimo, che il maturare della bella stagione appone i suoi doni di bellezza, baciati da un sole ancora troppo timido, perché si dichiarino, ad esempio, al più estivo lino.

Il pantalone sartoriale. Analisi di un capolavoro!

La linea artistica ed elegante del pantalone che segue il ritmo della camminata, soggiogata dalla perfezione di una piega imperturbabile, è il desiderio silente dell’uomo elegante che abbraccia l’interesse per l’intera opera del suo abito; celato tra le sue profonde pinces, vi è l’istinto della ricercatezza e del piacere di un pantalone nato per passione e magica euritmia.

Panno Casentino: orgoglio toscano

L’eccellenza del Panno Casentino, l’inconfondibile tessuto di lana robusto e riccioluto, è un richiamo immediato all’identità della misteriosa valle del Casentino, suggellata dal fiume Arno, il quale, nella sua corsa inarrestabile verso il mare, s’imbatte nel paesino di Stia.

Le bretelle: Questione di appiombo

L’appiombo perfetto; nientemeno che la quinta essentia dell’abbigliamento maschile; elemento tanto ambito, quanto desiderato, come gli alchemici bramano di scoprire i segreti dell’etere. Un accostamento azzardato, ma in grado di spianare il sentiero verso un argomento che, nel suo insieme, rappresenta un vero e proprio postulato d’eleganza.

AltaRoma: Nel ricordo di Gianni Versace

Tre giorni di sfilate, esposizioni e progetti culturali che animano la Capitale, all’insegna della moda giovane con tocchi di tradizione couture e valorizzazione del sapere artigiano. Anche quest’anno Altaroma ha confermato la sua vocazione internazionale per la promozione dei talenti fra i quali quello di Marina Corazziari, talentuosa creatrice di gioielli con trenta anni di attività nel campo del fashion e dell’arte.

Pitti Uomo 91: G. Inglese Sartoria

In occasione del Pitti Uomo 91, Angelo Inglese ha presentato una collezione fortemente legata al territorio ed alla valorizzazione dei tessuti più due capsule collection (una delle due in collaborazione con il fotografo Karl Edwin Guerre) destinate al mercato estero. 

Pitti Uomo 91: Cappellificio Tesi

Le tendenze della moda internazionale al salone fiorentino: le griffe puntano sugli accessori, in particolare sui cappelli e sul classico impermeabile ma con materiali innovativi, dal dandy all’uomo che veste all’avanguardia, è il cappello, super personalizzato ed eccentrico, il  capo immancabile nel guardaroba maschile secondo le griffe internazionali in scena in questi giorni al Pitti Uomo 91 a Firenze.

Apologia della cravatta

La cravatta, è l’uomo; è attraverso di essa che l’uomo si rivela e manifesta. Per conoscere un uomo, è sufficiente un colpo d’occhio su questa parte di lui che unisce la testa al petto.

Honoré de Balzac

L’arte di mettere la propria cravatta, un arcano sodalizio, che da secoli si stipula sotto gli occhi di uno specchio, un esperimento di creatività quotidiano, in cui i movimenti, estremamente individuali, esternano la dedizione che si agguaglia durante l’atto dell’annodatura. Non è un semplice vezzo, bensì un bisogno sentito e imprescindibile per l’uomo elegante, che ha come scopo principale quello di delineare la sua genialità interiore.

Piaceri di sartoria: La camicia

camicia-angelo-inglese-details-striped-shirt

Punto dopo punto, l’autentica camicia nasce tra le sapienti mani dell’artigiano, che ne forgia l’esclusività e la struttura attraverso quei capisaldi unici, che la contraddistinguono dall’inespressivo prodotto industriale; un’opera d’arte da indossare contro la produzione in serie che svilisce il vero senso dell’eleganza maschile.

A Belgrado la 24 Hours of Elegance

24-hours-of-elegance

Si è rinnovato, alla sua sesta edizione, l’appuntamento delle 24 Hours of Elegance a Belgrado dal 9/11 settembre, con un Gala di apertura, di quello che è considerato uno degli eventi europei più glamour, presso il Palazzo Bianco a Belgrado.