In occasione del Pitti Uomo 91, Angelo Inglese ha presentato una collezione fortemente legata al territorio ed alla valorizzazione dei tessuti più due capsule collection (una delle due in collaborazione con il fotografo Karl Edwin Guerre) destinate al mercato estero. 

Angelo Inglese racconta così la sua nuova collezione invernale presentata durante l’ultimo Pitti Uomo: “L’ispirazione nasce dalla valigia di cartone usata dal mio bisnonno Cosimo Inglese, nato a Ginosa, che dovette emigrare temporaneamente negli Stati Uniti d’America negli anni ’20.
Le sue foto e i suoi abiti, insieme alla mia passione, sono stati elementi guida della collezione ANGELO INGLESE Autunno/Inverno 2017-2018.

Si racconta la storia, i vezzi e lo stile della vera sartoria, quella in cui ancora vige il saper fare con le mani, come la tradizione insegna”.

Foto a cura di Francesco Guarnieri


On the occasion of Pitti Uomo 91, Angelo Inglese presented a collection strongly linked to the territory and the enhancement of the fabrics with two capsule collections (one of them in collaboration with photographer Karl Edwin Guerre).

Angelo Inglese so talks about his new winter collection presented at the last Pitti Uomo: “The inspiration comes from the suitcase of cardboard used by my great grandfather Cosimo Inglese, born in Ginosa, who had to temporarily emigrate to the United States in the twenties .
His photos and his clothes, together with my passion, were guiding elements of the ANGELO INGLESE Fall / Winter 2017-2018 collection.

It tells the story, the charms and style of true tailoring, the one that still maintain the handmade know-how, as tradition teaches”.

Posh ph. by Francesco Guarnieri

Leave a reply

required