Si, Viaggiare: Malaga

Malaga

Nonostante nella regione si siano trovate tracce di presenza umana fin dalla preistoria, Malaga deve le sue origini al fatto di essere stata una delle colonie fondate dai fenici di Tiro intorno al VII secolo a.C. lungo il Mediterraneo occidentale, probabilmente per le buone condizioni di approdo ai piedi del monte Gibralfaro.

In tale epoca la città era nota come Malaka, toponimo derivato probabilmente dalla parola fenicia “sale”, perché l’industria della salatura ai fini di conservazione delle vivande era l’attività all’epoca più importante. Ma questa città è nota per molto altro.

Malaga ha dato i natali a Pablo Picasso e l’ha scelto come nume tutelare e logo commerciale: come Barcellona e Parigi, anche Malaga ha una fondazione e un museo a lui intitolati.

E allora è d’obbligo affrontare un viaggio lungo le calli e la playa dove l’artista mosse i primi passi tra pittura e canti gitani. Da non sottovalutare assolutamente la bella e lunghissima stagione; qui si fa il bagno al mare fino a novembre e ci si ritorna a marzo.

Beh.. siete ancora in tempo!

Rispondi