EdG introduces Le Lampare al Fortino

Le Lampare al Fortino

Riconoscimenti importanti come i Cinque Baci di Bibenda e l’Oscar del Vino 2015 hanno fatto sì che Le Lampare al Fortino venisse riconosciuto come uno dei ristoranti più importanti d’Italia. Nella meravigliosa cornice di Trani, in Puglia, il ristorante Le Lampare al Fortino ricorda, a clienti che arrivano da ogni parte del mondo, la tradizione della ristorazione di qualità italiana.

Con queste premesse era inevitabile che un’eccellenza tutta italiana quale è Le Lampare al Fortino rientrasse tra quelle consigliate da L’eleganza del gusto che, attraverso il suo Fondatore, Umberto Cataldo, ha intervistato il padrone di casa Antonio del Curatolo per capire come si raggiungono traguardi così importanti.

Umberto Cataldo & Antonio del Curatolo

Eleganza del Gusto: Una location da sogno inaugurata nel 2008 e che, grazie alla continua ricerca, va perfezionandosi nel tempo. È questa la vera chiave del successo de Le Lampare al Fortino

Antonio del Curatolo: Per avere successo, di qualsiasi settore si tratti, non bisogna prescindere dalla qualità e dal costante impegno. Siamo nati nel 2008 come ristorante à la carte, oggi creiamo anche matrimoni su misura ed ospitiamo eventi di vario genere. Ad esempio domani ci sarà la presentazione nazionale di una nuova azienda di moda e la parte interna del ristorante diventerà il set di una sfilata, mentre la sera li faremo cenare in terrazza.

EdG: Un nuovo concetto di ristorazione, dunque..

AdC: Esattamente. A questi livelli, è il concetto di ristorazione che sta cambiando. Ho un passato da ristoratore, ma in un locale che puntava esclusivamente sulla qualità del prodotto. Lasciando inalterata questa, con Le Lampare al Fortino, abbiamo voluto che il nostro cliente vivesse un’esperienza completa da portare con se nel tempo. In questo modo sono riuscito ad unire anche la mia passione per lo spettacolo e gli eventi.

EdG: Le Lampare al Fortino: slow restaurant. La lentezza è una cosa fondamentale per noi de L’eleganza del gusto. Cosa indica questa “etichetta”?

AdC: Slow restaurant consiglia, a chi ci sceglie, di prendersi del tempo. Come quando si fuma un sigaro o si beve un buon vino. Indica, però, anche pazienza. Darci fiducia ed assecondare il nostro continuo mutare per ritrovarci, così, sempre li stessi ma ogni volta con un qualcosa in più da offrire.

EdG: Prima ha menzionato la terrazza.. Come è nata la partnership con l’azienda Bellavista che dà il nome a questo spazio dalla vista unica?

AdC: Grazie all’amicizia. Amicizia con Vittorio Cavaliere e con la famiglia Moretti. C’è un progetto in cantiere che punta ad inaugurare 7/8 Terrazze Bellavista in tutto il mondo, con solo due previste in Italia. Una è stata inaugurata qui.

EdG: Che cosa si prova e come si arriva a vincere l’Oscar del Vino?

AdC: Sicuramente una forte emozione che ripaga anni e anni di duro lavoro. Curare una cantina è come prendersi cura di un figlio. Si cerca sempre di dare il meglio. Scelte mirate e non scontate (non le solite etichette commerciali) guidate dal gusto e dalla presenza di un sommelier interno, di origine pugliese, ma che ha vissuto da sempre a Milano. Oggi nella nostra cantina sono presenti 1500 etichette che arrivano da tutto il mondo e che ci rendono molto orgogliosi. 


Awards such as the Cinque Baci di Bibenda and Wine Oscar 2015 meant that the Lampare to Fortino was recognized as one of the most important restaurants in Italy. In the beautiful setting of Trani, in Puglia, the restaurant Le Lampare Fortino remember, to customers who come from all over the world, the quality of the italian food tradition.

Umberto Cataldo interviewed Antonio del Curatolo, the landlord of Le Lampare Al Fortino to understand how achieve such important goals.

Eleganza del Gusto: A dream location opened in 2008 and, thanks to continuous research, to be perfected over time. This is the real key to the success of Le Lampare to Fortino?

Antonio del Curatolo: To be successful, in any industry be it, the key is the quality and its ongoing commitment. We were born in 2008 as à la carte restaurant, now we create bespoke weddings and host various events. For example, tomorrow there will be the presentation of a new national fashion company and the inside of the restaurant will become the set of a fashion show, while in the evening they’ll dine on the terrace.

EdG: A new restaurant concept, then ..

AdC: Exactly. At these levels, is the restaurant concept that is changing. I have a past as a restaurateur, but in a location that was aimed exclusively on product quality. Preserving this, with the Lampare al Fortino, we wanted that our customers live a complete experience to bring with in time. In this way I managed to combine my passion for the show and events.

EdG: Le Lampare al Fortino: slow restaurant. Slowness is a key thing for us in L’eleganza del gusto. What does mean this “label”?

AdC: Slow restaurant recommended to anyone to take time for himself. Like when you smoke a cigar or drinking a good wine. It indicates, however, also patience. Give us confidence and pander our ever changing to meet again always the same but each time with a little something new to offer.

EdG: You mentioned the terrace.. Let’s talk about the partnership with Bellavista company.

AdC: We’re friend of Vittorio Cavaliere and the Moretti family. They want open 7/8 terraces in the world. Just two in Italy. One is here.

EdG: What does it feel and how get to win the Wine Oscar?

AdC: A great emotion that pays off years and years of hard work. Treating a winery is like caring for a child. We always try to give our best. Targeted choices and not discounted (not the usual commercial labels) guided by taste and by the presence of an internal sommelier, from Puglia, but that has always lived in Milan. Today in our cellar are 1,500 labels from all over the world and that makes us very proud.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.