Fiat-500-Jolly-Icon-e-Borgo-Egnazia
Puglia,  We Drive

Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia: doppio omaggio

Più di sessant’anni fa, 63 per la precisione, proprio nel mese di Luglio veniva presentata al pubblico italiano una piccola auto destinata a diventare qualcosa di grande. Ma Luglio per l’Italia vuol dire anche poter godere di quel meraviglioso elemento naturale chiamato mare, e quale luogo migliore della Puglia per approfittarne? Ci pensa l’hub milanese Garage Italia a rendere omaggio a queste due eccellenze italiane, l’una a quattro ruote, l’altra geografica, con la nuova Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia.

L’auto

Come detto, era proprio nel Luglio del 1957 che debuttò la leggendaria Fiat 500, il classico esempio di opera d’arte in movimento che da libertà per la più ampia fetta di popolazione italiana, è ben presto diventata un manifesto, un’icona. Ed è proprio questo il suo nome: Icon-e.

Fiat-500-Jolly-Icon-e-Borgo-Egnazia
Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia

Lapo Elkann e l’hub di Garage Italia non sono nuovi a questo genere di omaggi, avendo in passato personalizzato altre iconiche auto, classiche e moderne, alla stregua di Fiat, Ferrari ed Abarth. Sorella minore di questa 500 Jolly è un’altra icona popolare, la Panda, presentata a fine 2019. E come la Panda Icon-e, questa piccola utilitaria con carrozzeria spiaggina, che riprende in chiave restomod l’originale 500 carrozzata Ghia dal ’57 al ’65, ha un’anima elettrica: sotto il piccolo cofano posteriore infatti non trova più alloggiamento il bicilindrico Fiat, essendo l’auto dotata di un motore elettrico alimentato da un pacco batterie dalla potenza non dichiarata. Il propulsore, sviluppato in collaborazione con Newton Group, è collegato direttamente al cambio originale della 500 Jolly, e il pacco batterie si ricarica da 4 ad 8 ore, a seconda della colonnina di ricarica, avendo accesso alla presa nascosta sotto la calandra. Pur se d’epoca, quest’auto deve ovviamente seguire le normative in tema di sicurezza stradale per poter circolare, quindi è dotata di fanaleria LED, più potente dei fari originali, ma anche di una rigidità strutturale migliorata da una cellula specifica, essendo di base un piccolo cinquino senza il tetto.

Un’eccellenza come la 500 merita un trattamento adeguato: ecco quindi interni completamente fatti a mano, con sedili in corda intrecciata naturale sviluppati con lo studio Baolab, e un quadro strumenti digitale da 5”, necessario per l’impianto elettrico. Infine un dettaglio come gli pneumatici non poteva essere lasciato al caso: l’esperienza Michelin, partner di Garage Italia per i progetti speciali Icon-e, ha portato la 500 Jolly ad essere “gommata” con una specifica linea Vintage. 

Il contesto

Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia sedili
Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia sedili

L’atelier firmato Elkann ha deciso di rendere omaggio alla “pugliesità” con questa creazione a quattro ruote, secondo l’assunto che, esattamente come la 500, la Puglia non passerà mai di moda. Un luogo intriso di questa “pugliesità” è senz’altro il relais Borgo Egnazia: autentico punto di riferimento per il turismo pugliese dal 2010, che con il tempo si è meritatamente aggiudicato importanti riconoscimenti. Un resort a due passi dal parco archeologico di Egnazia con camere, ville, spa e spiagge private che racchiude tutto ciò che affiora nella mente quando si pensa alla Puglia: il mare, gli edifici storici chiari in tufo, le infinite distese di ulivi e la cucina mediterranea. In due parole, il bel vivere.

L’atmosfera tipicamente fasanese del borgo è stata perfettamente rappresentata da questa speciale 500, a partire dalla verniciatura beige che richiama la pietra viva della zona, ma anche grazie ai sedili in corda intrecciata che richiamano i tipici cesti della vita contadina e la carrozzeria che permette di godere en plein air del clima pugliese, magari usando la vettura per arrivare in una delle due spiagge private di Borgo Egnazia, o per una guida totalmente silenziosa e rilassata tra gli ulivi del relais.

È evidente che con la 500 Jolly Icon-e, Garage Italia ha preso un simbolo dal passato e l’ha trasformato nel futuro del turismo autentico e sostenibile. 


Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia: double tribute

More than sixty years ago, 63 to be precise, right in July a small car, destined to become great, debuted in front of the Italian audience. But July in Italy also means the chance to enjoy that marvellous natural element called sea, and which better place to take advantage of it than Puglia? Milanese hub Garage Italia pays hommage to these two Italian excellences, the first one on four wheels, the second one geographic, with the new Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia.

The car

As said, the debut of the legendary Fiat 500 was held right in July 1957, the best example of moving art piece that became a manifesto, an icon, all while giving freedom to a large part of the Italian population. Hence the name: Icon-e.

Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia
Fiat 500 Jolly Icon-e Borgo Egnazia

This is not new for Lapo Elkann and the Garage Italia hub, having personalized more iconic cars such as Fiat, Ferrari and Abarth in the past. The car has a younger sister, the Panda, presented at the end of 2019. And as the Panda Icon-e, this tiny spiaggina city car, a restomod project based upon the original Ghia car made from ’57 to ’65, has an electric soul: under the small rear bonnet it doesn’t mount a bicilindric anymore, having an electric engine run by batteries. The engine, developed with Newton Group, is directly linked to the original 500 Jolly gearbox, and the battery package can be charged from 4 to 8 hours, based on the charging station, with the plug under the front grille.

Even if this is a classic car, it has to follow modern safety regulations, so it has more powerful LED lights and a better torsional rigidity thanks to a specific safety cell, being it basically a roofless cinquino. An excellence like the 500 deserves an adequate treatment: so entirely handmade interior, with woven natural rope seats developed with Baolab studio, and a necessary 5” digital instrument cluster. In the end a detail like the tires couldn’t have been left to chance: the Michelin experience, partner of Garage Italia in these special Icon-e projects, brought to the 500 Jolly specific Vintage tires. 

The context

The Elkann atelier decided to pay hommage to “Apulianness” with this creation on four wheels, based on the assumption that, just like the 500, Puglia won’t never go out of style. One of the most “Apulian” places is the Borgo Egnazia relais of course: an authentic point of reference for Apulian tourism since 2010, which gained important prizes during the years. A resort next to Egnazia archaeological park with rooms, villas, spa and private beaches which has everything that comes to mind when you think about Puglia: the sea, the classic white tuff buildings, the infinite expanses of olive trees and the Mediterranean cuisine. In two words, the good life.

The Fasanese atmosphere has been perfectly represented by this special 500, starting from the beige paint as a tribute to the white rock of the region, but also thanks to the woven rope seats reminding of the typical farmers’ baskets and the body of the car which allows to enjoy en plein air the Apulian weather, maybe while driving down to one of the two private beaches of Borgo Egnazia, or during a relaxing noiseless drive among the olive trees of the relais.

It’s clear that with the 500 Jolly Icon-e, Garage Italia took a symbol from the past and made it the future of the authentic and sustainable tourism.

Classe 1996, ho messo a frutto la mia eterna passione per le automobili sin dalla maggiore età, lavorando per aziende del settore, concessionari locali e case costruttrici; ho sviluppato parallelamente l'attività di tester in We Drive, la principale realtà automotive del Sud Italia, da me co-fondata nel 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.