Filippo Cogliandro presenta il bergamotto di Calabria

Ogni cosa, ogni evento, la cucina in sé, per lo chef Filippo Cogliandro, è un pretesto per parlare della sua terra, e ci sono volte in cui alla fine di un pranzo si rimane così estasiati che il piacere della tavola diventa emozione.

Emozione che ha suscitato la sua cucina per l’evento della Convention Conviviale di Reggio Calabria e il suo Bergamotto, dove il menù proposto è stato un insieme di tecnica, certezza, e raffinata semplicità impostata ad esaltare il gusto del prezioso patrimonio botanico della costa Calabra.

Lo chef Filippo Cogliandro fa questa magia, quella di farti trovare la Calabria in un piatto, ti porta per mano in un mondo di terra e di mare e nella sua cucina i racconti dei pescatori, i colori della sua regione, il mare d’agosto, e, come un direttore d’orchestra, ha diretto una sinfonia di materiale: pesce freschissimo, erbe, verdura e frutta magicamente in equilibrio tra loro, Filippo Cogliandro si muove a suo agio in una cucina che è tradizione della sua terra, continuità, fantasia e visione dove ha messo come primo attore il bergamotto, elemento che ha dato il titolo all’evento; una nota decisamente accentuata, dove gusto e sapore spaziano senza limiti per una cucina che non si racconta, ma permette di perdersi nelle sue emozioni come in un viaggio meraviglioso.

L’evento è stato promosso dagli “Amici del Museo” in collaborazione con L’Accademia Italiana della Cucina, La Delegazione Area Grecanica, Delegazione della Locride, Associazione “50 e più”, Associazione Italiana Parchi Culturali, Fidapa RC “Morgana”, Fondazione Mediterranea, Lions Club “Reggio Calabria Host”, Lions Club “Reggio Calabria Magna Grecia”, U.N.U.C.I. – Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia sez. Reggio Calabria.

Lo Chef e patron Filippo Cogliandro, ha preparato il seguente Menù:

  • Carpaccio di Spada con Bergamotto, Arancia di San Giuseppe e Limone;
  • Code di Gambero Rosso di Mazara al Moijts di Bergamotto;
  • Julienne di Seppie e Mela verde di Bova al profumo di Bergamotto;
  • Cocktail di Gamberi in salsa “agrumata” al Bergamotto;
  • Lasagnetta al ragù di Tonno, Pinoli croccanti e scorzetta di Bergamotto;
  • Orata al vapore e filangè di zucchine croccanti al Bergamotto;
  • Caponatina reggina al sentore di Bergamotto;
  • Show cooking: Profiteroles alla crema al bergamotto, gelato al Bergamotto.

Cantina in sintonia con la filosofia del ristorante, la selezione dei vini di Francesco Rando : Mononico ’16 – Cantine Campoverde, Magliocco ’16 – perfetto come sempre il servizio in sala.

Filippo Cogliandro : www.laccademia.it

Crediti ph: Stefano Mileto


Everything, every event, the kitchen itself, for the chef Filippo Cogliandro, is an excuse to talk about his land, and there are times when at the end of a lunch you are so enraptured that the pleasure of the table becomes emotion.

Emotion that aroused his kitchen for the event of the Convivial Convention of “Reggio Calabria and his Bergamot”, where the proposed menu was a combination of technique, certainty, and refined simplicity set to enhance the taste of the precious botanical heritage of the Calabria coast.

Chef Filippo Cogliandro makes this magic, to make you find Calabria in a dish, takes you by the hand in a world of land and sea and in his kitchen the tales of the fishermen, the colors of his region, the sea of August , and, as a conductor, he directed a symphony of material: fresh fish, herbs, vegetables and fruit magically balanced between them, Filippo Cogliandro moves at ease in a kitchen that is tradition of his land, continuity, fantasy and vision where he put the bergamot as the first actor, an element that gave the title to the event; a note markedly accentuated, where taste and flavor range without limits for a kitchen that is not told, but allows you to get lost in its emotions as in a wonderful journey.

Filippo Cogliandro : www.laccademia.it

Crediti ph: Stefano Mileto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.