Maldive: il sogno di una vita

Le Maldive restano il sogno, sì! Un dono di Dio che ha fatto di questo posto un angolo di paradiso in terra: meta turistica da diversi anni che non trova eguali.

In questo articolo, ho il piacere di raccontare la mia esperienza Maldiviana in vesti di consulente per Veligandu Island Resort & Spa

Veligandu Island Resort & Spa (parte del gruppo Crown & Champa, la più grande catena di Luxury Resort delle Maldive) è la gemma dell’Oceano Indiano. 

Un capriccioso paradiso tropicale fatto di palme ondeggianti, spiagge di sabbia fina, acque cristalline ed esuberanti barriere coralline che godono di abbondanti vite marine. 

Ben 90 camere in tutta l’isola, Veligandu Island Resort & Spa, premiato da oltre 3.000 recensioni su TripAdvisor, è considerato il miglior resort romantico adatto a coppie e famiglie. Pluripremiato resort maldiviano, non solo per la possibilità di soggiornare nelle jacuzzi Water Villas o per la cura spesa verso questa isola paradisiaca ma soprattutto per l’alta qualità che offre il settore food & beverage. 

A mantenere alti gli standard di servizio dell’intera struttura ci pensa il General Manager Fathuhulla Ibrahim, che gode di un’intera vita trascorsa nel mondo dell’hospitality quasi esclusivamente alle Maldive. La parte food & beverage è invece sotto la supervisione dell’italiano Alessandro Diliberto che, prima di approdare alle Maldive, ha avuto diverse esperienze nel mondo luxury dell’hotellerie che l’hanno visto all’interno del famoso Ritz Hotel di Londra, del Suvretta House di St Moritz e come contributore dell’apertura del Cipriani di Dubai

Alessandro Diliberto, che proprio qualche mese fa mi contatta e decide di affidarmi un nuovo prestigioso incarico: la consulenza per la realizzazione della nuova drink list per il Thundi Cocktail Bar (bar principale del Resort).

Nel mio ruolo da consulente, ho senz’altro dovuto tenere in considerazione diversi punti prima di iniziare a creare il nuovo cocktail menù. E’ buono essere assolutamente coscienti del posto in cui ci si trova, condizioni climatiche, tipologia di struttura, target di clientela, livello di servizio, livello della squadra di lavoro, ricerca su cosa offrono i competitors e molto ancora. Questi sono alcuni punti da tenere sicuramente in considerazione prima di avventurarsi per la creazione di una selezione di cocktails, tutto questo ovviamente rapportato con quello che è il business plan dell’azienda, e gli obiettivi da raggiungere. 

Ho cercato di non deludere le aspettative di chi sceglie questo resort caldo ed esotico, quindi ho deciso di mantenere l’idea di drink semplici, freschi, valorizzando le materie prime del territorio ma dando un tocco di novità, più in linea con quello che offrono i paesi occidentali, alzando l’asticella in termini di qualità. Pertanto rimangono Pina Colada e Mojito, ma rivisitati. Anzi, è proprio da questi grandi classici che ho preso ispirazione per creare dei signature cocktail firmati Paolo Viola

Abbiamo così condotto un’attenta ricerca su prodotti e ingredienti che offre il territorio, ad esempio tutta la frutta esotica che arriva da Fuvahmulah, isola di origine vulcanica che rappresenta la principale fonte di materie prime delle isole maldiviane. Non ho trascurato la ricerca dei nomi di ogni singolo cocktail, con l’idea di avere qualcosa che abbia un certo appeal, rimanga in mente e che rispetti gli usi e i costumi del paese in cui mi trovavo.

La consulenza ha preso vita con dei training al team, iniziando con due premesse: una dove mi sono anticipatamente scusato per il mio forte accento Italiano quando parlo in inglese. In verità non ho mai cercato di migliorare perché credo sia sexy!! Con l’altra, invece, ho voluto farli sentire subito al loro agio dicendo che: nessuno in questo universo è responsabile di giudicare qualcun altro, e che io ero lì per condividere il mio sapere e le mie esperienze, ma non per giudicare il loro operato, anzi, ero sicuro che anche io da loro avrei potuto imparare qualcosa. E così è stato. Ho trovato infatti un team affiatato, ragazzi giovani con tanta fame e voglia di crescere e imparare.

Durante il training si è anche argomentato di alcune strategie e accortezze da non lasciare in secondo piano per aumentare le vendite dei cocktails, ad esempio: serve che il menù venga presentato al cliente, bastano davvero un paio di parole chiave per stimolare la curiosità di chi apre il menù e va a leggere la proposta cocktails. Mi sono davvero concentrato molto su questo, il menù è come una carta d’identità, è il primo mezzo a disposizione che abbiamo per farci conoscere, quindi bisogna assicurarsi che il design sia ben curato, che abbia una pagina introduttiva nella quale spieghi in breve quella che sarà l’esperienza, che abbia un certo ordine, le giuste divisioni, che non sia troppo carico di informazioni. Chi sceglie le Maldive vuole anche potersi rilassare, quindi non serve creare una drink list troppo impegnativa in fase di comprensione dell’experience. 

Ormai da una settimana, quindi, è ufficialmente in attività la nuova drink List al Veligandu Island Resort & Spa, una soddisfazione per me molto grande. Credo sia anche un bel segnale, vedere un Resort al centro delle Maldive, paese comunque sotto la religione musulmana, pensare di esercitare una consulenza per migliorare l’offerta del beverage dei suoi clienti. 

A conclusione della consulenza, abbiamo creato una bar station vicino alla spiaggia dove dalle 17:00 alle 18:00 di pomeriggio, abbiamo lanciato il Concetto dell’Aperitivo Italiano. Aperitivo, rituale festeggiato e celebrato ormai in tutto il mondo, quindi perché non proporlo alle Maldive? Qui abbiamo proposto i nuovi signature cocktails da abbinare alla pizza, proprio come si fa in Italia. 

Adesso Veligandu Island Resort & Spa, si prepara al momento più frenetico dell’anno: il Natale! Perché si sa, celebrare il Natale alle Maldive almeno una volta nella vita, è e rimane il sogno di tutti.


The Maldives remain the dream, yes! A gift from God that has made this place a piece of heaven on earth: a tourist destination for several years that has no equal.

In this article, I am pleased to tell you about my Maldivian experience as a consultant for Veligandu Island Resort & Spa.

Veligandu Island Resort & Spa (part of the Crown & Champa group, the largest luxury resort chain in the Maldives) is the gem of the Indian Ocean.

A whimsical tropical paradise made of swaying palm trees, fine sandy beaches, crystal clear waters and exuberant coral reefs that enjoy abundant marine lives.

As many as 90 rooms across the island, Veligandu Island Resort & Spa, awarded by over 3,000 TripAdvisor reviews, is considered the best romantic resort suitable for couples and families. A multi-award winning Maldivian resort, not only for the chance to stay in the Water Villas jets or for the care spent towards this paradise island but above all for the high quality offered by the food & beverage sector.

Paolo-Viola-Maldive

The General Manager Fathuhulla Ibrahim, who enjoys a life spent in the hospitality world almost exclusively in the Maldives, keeps the service standards of the entire structure high. The food & beverage part is under the supervision of the Italian Alessandro Diliberto who, before coming to the Maldives, had several experiences in the luxury world of the hotel industry that saw him inside the famous Ritz Hotel in London, the Suvretta House of St Moritz and as a contributor to the opening of Cipriani in Dubai.

Alessandro Diliberto, who just a few months ago contacts me and decides to entrust me with a new prestigious assignment: the consultancy for the realization of the new drink list for the Thundi Cocktail Bar (main bar of the Resort).

In my role as a consultant, I certainly had to consider several points before starting to create the new cocktail menu. It is good to be absolutely aware of the place you are in, weather conditions, type of structure, customer target, service level, work team level, research on what the competitors offer and much more. These are some points to definitely consider before venturing to create a selection of cocktails, all this obviously related to the company’s business plan, and the goals to be achieved.

I tried not to disappoint the expectations of those who choose this hot and exotic resort, so I decided to keep the idea of simple, fresh drinks, enhancing the raw materials of the area but giving a touch of novelty, more in line with what they offer western countries, raising the bar in terms of quality. Therefore Pina Colada and Mojito remain, but revisited. Indeed, it is precisely from these great classics that I took inspiration to create signature cocktails by Paolo Viola.

We have thus conducted a careful research on the products and ingredients offered by the territory, for example all the exotic fruits that come from Fuvahmulah, an island of volcanic origin that represents the main source of raw materials of the Maldivian islands. I have not neglected the search for the names of every single cocktail, with the idea of having something that has a certain appeal, it remains in mind and that respects the uses and customs of the country where I was.

The consultancy came to life with team training, starting with two premises: one where I apologized in advance for my strong Italian accent when I speak in English. In truth I never tried to improve because I think it’s sexy!! With the other, instead, I wanted to make them immediately feel at ease by saying that: no one in this universe is responsible for judging someone else, and that I was there to share my knowledge and my experiences, but not to judge their in fact, I was sure that I could learn something from them. And so it was. In fact, I found a close-knit team, young boys with a lot of hunger and a desire to grow and learn.

During the training it was also discussed some strategies and precautions not to be left in the background to increase the sales of cocktails, for example: it is necessary that the menu is presented to the customer, it takes really a couple of keywords to stimulate the curiosity of who opens the menu and goes to read the cocktails proposal. I really focused a lot on this, the menu is like an identity card, it’s the first available means we have to let us know, so you have to make sure that the design is well taken care of, that it has an introductory page in which you explain briefly what will be the experience, that has a certain order, the right divisions, that is not too full of information. Those who choose the Maldives also want to be able to relax, so there is no need to create a too demanding drink list when understanding the experience.

For a week now, therefore, the new drink List at Veligandu Island Resort & Spa has been officially in operation, a great satisfaction for me. I think it’s also a good sign, to see a Resort in the middle of the Maldives, a country still under the Muslim religion, to think about exercising consultancy to improve the beverage offer of its customers.

At the conclusion of the consultation, we created a bar station near the beach where from 5:00pm to 6:00pm in the afternoon, we launched the Concept of the Italian Aperitivo. Aperitif, a ritual celebrated and celebrated all over the world, so why not offer it to the Maldives? Here we have proposed the new signature cocktails to combine with pizza, just like in Italy.

Now Veligandu Island Resort & Spa is preparing for the most hectic moment of the year: Christmas! Because you know, celebrating Christmas in the Maldives at least once in your life, is and remains everyone’s dream.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.