Si, Viaggiare: Pantelleria

Pantelleria

Gli affezionati a questa rubrica, probabilmente, si staranno chiedendo se “viaggiando, viaggiando” ci siamo dimenticati della nostra bella Italia. E come potremmo!

Per dimostrarvelo oggi vi raccontiamo di un’isola che, per posizione geografica, è più vicina all’Africa che all’Italia, ma che è un dei posti “icona” del Bel Paese.

Aspra e selvaggia. Bella come nessun’altra. È Pantelleria con il suo silenzio, le stelle, i capperi e il passito.

Imperdibile il panorama sul Canale di Sicilia e al tramonto spettacolare la vista della costa africana. Gli antichi Sentieri che, come una ragnatela, attraversano letteralmente tutta l’isola per decine di chilometri.

Altra bellezza da non perdere, il lago specchio di Venere: bacino di origine vulcanica dai colori incredibili ed alimentato in parte da sorgenti termali che sgorgano dalle rive sabbiose.

Infine un’occhiata all’architettura remota dei Dammusi, abitazioni caratteristiche dell’isola di Pantelleria.
I Dammusi sono piccole costruzioni in pietra lavica, simbolo di quest’isolahanno tetti a cupola che diventano volte all’interno e mura spesse anche due metri, caratteristica che permette di adattarsi perfettamente alle condizioni climatiche dell’isola. A volte sono rivestiti esternamente di cemento di colore bianco o rosa.

Insomma, se amate perdervi in un piccolo Eden selvaggio, Pantelleria è il posto che fa per voi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.