The St. Regis Rome – L’inizio di una nuova era

Un Grand Opening lungo due giorni ha segnato il ritorno del The St. Regis Rome: “Le Grand Hotel”, si è svelato in tutta la sua magnificenza dopo un restauro conservativo da 40 milioni di euro.

La storica facciata è stata illuminata per l’occasione con uno scenografico gioco di luci ed arricchita dall’installazione Blaublobbing dell’artista Loris Cecchini.

La nuova era è stata aperta con un dinner placé dal sapore rinascimentale con spettacolo teatrale nella Ritz Ballroom (prima sala da ballo di Roma, affrescata a fine Ottocento da Mario Spinetti e dedicata a César Ritz, fondatore dell’omonima catena) che ha rievocato l’ospitalità di Caroline Astor nota per le sue Midnight Supper da 400 persone al St Regis di New York.

Il giorno dopo, per continuare, ecco una festa a tema surrealista intitolata “Casting Light on A New Era”: ad intrattenere ed incantare gli ospiti, le performance itineranti degli eclettici Nu’Art, che si sono esibiti in mezzo al pubblico con brani di musica strumentale e coreografie spettacolari e, per rimarcare i 125 anni di storia, il tradizionale appuntamento con lo Champagne Sabering, uno degli iconici ritual del marchio St. Regis, eseguito per l’occasione da 6 Butler, contemporaneamente.

Diverse le novità accessorie e caratteristiche del nuovo corso del The St. Regis Rome, che si è avvalso dell’abilità decorativa dello studio di interior design francese Pierre-Yves Rochon. Presenti soprattutto le collaborazioni di alto livello qualitativo: con Galleria Continua che ha affidato a Loris Cecchini le installazioni di arte contemporanea ospitate – come già detto – sulla facciata, nella lobby e nelle sale al piano terra che rappresentano la prima di una serie di mostre a cadenza semestrale; con la stilista di alta moda Giada Curti che ha disegnato le divise del personale; con il brand Larusmiani che ha aperto un corner a forma di gigantesco baule da viaggio; con Garage Italia che ha realizzato una courtesy car unica (una Fiat 600 Multipla del 1962 color nero e avorio pastello impreziosita da una linea di cintura ottenuta con l’applicazione di una foglia d’oro 24K sui fianchi e da interni “affrescati”, dotata di motore elettrico a zero emissioni che percorrerà le strade del centro per portare i propri passeggeri ad esplorare gli angoli più suggestivi della Città Eterna) e con IF Art Unique Experiences, che si occuperà di far visitare agli ospiti dell’hotel le bellezze della Roma segreta.

The St. Regis Rome: Casting Light On A New Era.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.